25 agosto 2016

Scoperta del sistema EA UCAC4 751-072412

Sempre nello stesso campo della precedente, sempre nella costellazione del Cefeo, un'altra stella ha deciso di mostrarsi come variabile. Si tratta della EA UCAC4 751-072412. La scoperta, effettuata sia col telescopio dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena che con l'Osservatorio di Selvino e con l'aiuto degli indomiti Max Banfi, Alessandro Marchini e Riccardo Papini, è stata resa complicata dalla totale assenza di survey che potessero aiutarci a calcolare il periodo. Per fortuna, con quattro sessioni di osservazione, siamo riusciti a catturare due minimi principali e due secondari, di cui uno incompleto, che hanno permesso di determinare con estrema precisione il periodo.


Gli estremi vanno dalla 14.18 alla 14.54 CV (basato su APASS). Il minimo secondario è di circa un decimo di magnitudine di profondità.

Epoca: 2457615.552 HJD
Periodo: 1.273040 d


MK-C 12" f/5.6 + GM-2000 + STL-6303
Location: Siena

Scoperta del sistema EB GSC 04263-01334

Ogni tanto si scopre anche qualche bellissima EB. In questo caso si tratta della GSC 04263-01334, nella costellazione del Cefeo.
Ovviamente scoperta con l'ausilio del telescopio dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena e i soliti, impareggiabili Alessandro Marchini e Riccardo Papini.


Questa volta in soccorso sono arrivati i dati di NSVS, unica survey a coprire a quelle latitudini. L'elaborazione dei dati è ovviamente stata fatta con Peranso.
E' decisamente luminosa. Gli estremi vanno dalla 12.03 alla 12.34 CV.

Epoca: 2457615.6304 HJD
Periodo: 0.553207 d


MK-C 12" f/5.6 + GM-2000 + STL-6303
Location: Siena



28 luglio 2016

Scoperta della variabile pulsante UCAC4 372-080369

Un'altra RRc, questa volta particolarmente interessante in quanto indiziata di essere protagonista di importanti variazioni di periodo. E' la UCAC4 372-080369.
Anche questa si trova nella costellazione di Ofiuco. Anche qui, gli scopritori insieme a me sono Alessandro Marchini, Riccardo Papini e l'apporto fondamentale del telescopio dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena. Come al solito, importante l'apporto dei dati CRTS.



Gli estremi vanno da 14.24 a 14.77 CV.

Epoca: 2457591.4285
Periodo: 0.296369 d


MK-C 12" f/5.6 + GM-2000 + STL-6303
Location: Siena

20 luglio 2016

Scoperta della variabile pulsante UCAC4 372-080463

Ed eccone un'altra, bellissima, di pulsante.
Questa volta si tratta di una RRc abbastanza peculiare, un una risalita decisamente più rapida delle sue sorelle nella stessa classe, tanto da farla sembrare, a prima vista una ab (ma gli estrem sono chiaramente da RRc).
Anche questa si trova nella costellazione di Ofiuco. Anche qui, gli scopritori insieme a me sono Alessandro Marchini, Riccardo Papini, Alessandro Milani e Mauro Ghiri. Come al solito, importante l'apporto dei dati CRTS.



Gli estremi sono 15.39 al massimo, 15.85 al minimo (sempre CV).

Epoca: 2457536.4684
Periodo: 0.2635963 d


MK-C 12" f/5.6 + GM-2000 + STL-6303
Location: Siena

19 luglio 2016

Scoperta della variabile UCAC4 373-083099

Terza variabile scoperta nel giro di meno di 24 ore. Si tratta della HADS UCAC4 373-083099, una Delta Scuti ad elevata ampiezza scoperta inizialmente nei frames di Alessandro Milani e Mauro Ghiri dell'Avogadro Observatory. Indispensabili nell'analisi, come al solito, Alessandro Marchini e Riccardo Papini.

La variazione si attesta tra la 15.46 e la 15.95 CV.
Il periodo è rapidissimo.

Epoca: 2457539.3864
Periodo: 0.07215293 d


Avogadro Observatory